Google+
La tua pubblicità in questo spazio.
News Update : Spell Of Dark!


“Tàn Tàn Tàn”, il nuovo singolo del cantautore siciliano Francesco Foti

Penulis : Vincenzo Cannone on sabato 30 luglio 2016 | 09:19

sabato 30 luglio 2016


Foti è un cantautore originale nel suo genere. Dopo aver scritto anche per altri cantanti italiani, ritorna ora sulla scena internazionale con il brano “Tàn Tàn Tàn”, che manifesta il suo lato rock, miscelando alla sua rinomata ironia un tocco di noir per denunciare i mali dei nostri tempi.

“Tàn Tàn Tàn” è una canzone allegra, ma allo stesso tempo irriverente! Dietro un apparente clima festoso si nasconde un messaggio di denuncia dei mali che attanagliano la società dei nostri giorni: dall’inquinamento allo sfruttamento indiscriminato di risorse ambientali e umane, fino ad arrivare alla spersonalizzazione del malato che diventa un numero da sfruttare. Il tutto alleggerito da un accattivante ritornello onomatopeico che suona allo stesso tempo sia da campanello d’allarme sia da squillo di tromba per stimolarci a non arrenderci mai.

Il singolo è accompagnato dal videoclip Ufficiale, già oltre 59.000 visualizzazioni su YouTube, scritto e diretto dal regista Vladimir Di Prima, con la partecipazione dell’attore Giuseppe Cavallaro.

Biografia

Francesco Foti è nato a Giarre (CT) nel 1979. Inizia a scrivere canzoni ai tempi dell’Università, influenzato dalla tradizione musicale della sua terra e dal proprio stile personale di segnalare con ironia i lati negativi della vita. Con il brano inedito “L’uomo nero”, pubblicato nel 2013, vince diversi premi tra cui “Premio Miglior Testo” al concorso nazionale “9° Lennon Festival”; partecipa ad altri progetti musicali in campo televisivo e cinematografico e come autore firma due brani presenti nell’album “Io” di Alessandro Canino.
commenti | | Read More...

Marcello Romeo in radio con il brano “L’Estate è già qui”


Marcello Romeo presenta il nuovo singolo "L'estate è già qui", realizzato con la collaborazione della cantante Denise Turrini e del violoncellista (di Zucchero) Enrico Gerzoni, arrangiamento di Ettore Cimpicio, pubblicato su etichetta Cat Sound Records International.

Marcello Romeo, cantautore, musicista, attore e regista bolognese, è direttore artistico del "Voxyl Voice Festival" 2015,  del format "Le Canzoni Sussurrate"  2015 e del format Musica in Teatro “Le Note del Cuore” 2016, collabora con il Teatro del Navile di Lucio Dalla.

Il percorso musicale inizia negli anni 70 con il gruppo rock Pentaimon e nei primi anni 80 è direttore artistico del Club 37 (poi Hobby One), il mitico locale bolognese frequentato da artisti, la sua prima incisione come cantautore “Gli occhiali neri non passano mai di moda” (fine anni 80).

Nel 2008  collabora con la cantante Jazz Veronica Farnararo  e incide il CD dal titolo “Le sonorità dell’acqua”, nel 2014 partecipa alla colonna sonora del film “La finestra di Alice” di Carlo Sarti con il brano “Smoothy Jazz” scritto in collaborazione con Massimo Greco (tromba e flicorno di Zucchero Fornaciari), seguito dall'album  “La bottega dei pasticci” pubblicato  per l’etichetta CatSound International, con dieci nuovi brani, nello stesso anno cura la programmazione musicale del Teatrino degli Illusi di Giovanni Cacioppo, attore e comico di Zelig.


Nel gennaio del 2015 con il format musicale e teatrale “Le canzoni sussurrate” inizia la collaborazione con Nino Campisi e con il Teatro del Navile di Lucio Dalla, nell’ambito del progetto Musica in Teatro, continua a portare sul palco giovani talenti /cantautori emergenti  nell’ottica di un proseguimento della volontà di Lucio Dalla.
commenti | | Read More...

“Barcellona sembrava Parigi” in radio il nuovo singolo di Gerardo Carmine Gargiulo


Nuovo singolo dell’ avvocato e cantautore Gerardo Carmine Gargiulo, da luglio disponibile sulle piattaforme digitali e in rotazione radio e TV. “Barcellona sembrava Parigi” la più bella storia d’amore di questa estate, brano che anticiperà l’uscita prevista a settembre del nuovo album, un singolo tutto da ascoltare che mostra il lato romantico del nostro artista.
commenti | | Read More...

Seijiro Murayama, Ronit Ziv e "Drammaturgie Sonore": i workshop di Electro Camp festival 2016

Penulis : Alessandra Trevisan on venerdì 29 luglio 2016 | 09:29

venerdì 29 luglio 2016

seijiro_ziv_EC2016
LIVE ARTS CULTURES 
Evento: ELECTRO CAMP 4 - International Platform for New Sounds & Dance
Quando: WORKSHOP 9 - 11 settembre
Dove: Forte Marghera, Venezia - Mestre

WORKSHOP ON DANCE
Ronit Ziv: Cassandra and other Matters. From dramatic texts to choreography

TEMA DEL WORKSHOP
In questo workshop si esamineranno i modi attraverso cui un’immagine fisica è influenzata da un testo drammatico. Lavorando sul testo di Eschilo, si cercherà di identificare dove testo e movimento si sovrappongono. Curiosamente, questo progetto mette in scena il solo personaggio di Cassandra, ma il casting integra uomini e donne che si muoveranno alternativamente al personaggio, e tenteranno di “diventare” il personaggio. Il workshop consisterà in un warm up fisico e di movimento, ma anche in un esperimento di gruppo e nel coaching individuale. L’intenzione principale del lavoro sta nel fornire una piattaforma d’incontro professionale e di scambio nel campo della danza Contemporanea e della performance.

A CHI SI RIVOLGE Ronit sta cercando 15 partecipanti nel campo della danza contemporanea e della performance. Si concluderà domenica 11 settembre con un esito pubblico.

DATE E ORARI 9 - 11 settembre. Orario: 11.00 – 17.00 con pausa pranzo

COME ISCRIVERSI
Inviare entro il 18 agosto a info@liveartscultures.org: - Curriculum in lingua INGLESE (graditi anche link a video) - Indicare nell'oggetto della mail "Ronit Ziv - Workshop"

COSTO 150 € (formazione + vitto)

ALTRE FACILITAZIONI Possibilità di alloggio in strutture convenzionate
Partecipazione gratuita al seminario “Drammaturgie sonore: spettacoli, installazioni, video” condotto da Valentina Valentini e Walter Paradiso (8, 9 e 10 settembre, ore 17.30-19.30)

RONIT ZIV
Innovatrice nell’ambito della danza sin dal 1998, Ronit Ziv scopre la sua tecnica in un approccio cinestetico al movimento e all’improvvisazione, creando uno spostamento nel suo stile coreografico. È fedele a un approccio d’esplorazione del movimento e delle sue fonti, con l’obiettivo di cercare l’autenticità del gesto. Il suo approccio radicale e significante è basato sul trasferimento tra testo e coreografia, immaginando una pratica quotidiana, con l’analisi del gesto del contesto vissuto. Ronit ha fondato il suo primo posto nella danza israeliana con il primo lavoro, “Rose can’t wait”, che ha vinto il primo premio Suzanne Dellal Shades in Dance competition nel ‘99, e alla Jerusalem Academy of Music and Dance Choreography Competition. “Rose can’t wait” è stato invitato al Pina Bausch Festival e ad essere portato in scena dalla Galili Dance Company. Ha lavorato come coreografa indipendente e ha dato il suo apporto creativo a numerose compagnie, incluse Bat - sheva Ensemble CNDC l'esquisse, Campania Instavel Galili Dance in Olanda e altre. Oltre al suo lavoro di coreografa e danzatrice, Ronit Ziv è una docente riconosciuta attraverso i suoi workshop innovativi e le masterclass che tiene, in giro per il mondo, da oltre vent’anni: alla UCLA, in Italia, Portogallo, Germania e Francia. Nel 1999, Ronit Ziv ha fondato la sua compagnia a Tel-Aviv. Tra le artiste/coreografe più importanti della sua generazione, ha creato 15 lavori dalla fondazione del Ronit Ziv Ensemble, partecipando a 20 produzioni e più, ed è stata co-direttore artistico al Curtain Up Festival - Suzanne Dellal di Tel-Aviv, città in cui ha ottenuto una laurea in “ricerca nell’ambito delle performance arts”. Ha studiato teatro alla Beit-Zvi Academy of Performing Arts. Ha vinto nel 2002 e 2005 il Premio del Ministero della Cultura del suo paese per giovani coregorafi. A oggi, prosegue nell’implementare incontri artistici e scambi dinamici, collaborando con numerosi coreografi internazionali e artisti di discipline differenti in Israele ed Europa.

Lista di ispirazioni: Vita quotidiana/Una passeggiata in città/Guidare tardi la note/Storie d’amore/ Ascoltare/Leggere/Teorie psicologiche/Progetto di scambio/Il deserto/Intimità/Ridere/Piangere/Vita

*

WORKSHOP ON SOUND: https://goo.gl/AwLj5r
Seijiro Murayama: Pratiche collettive con l'uso della voce, del corpo e manipolazione di oggetti

TEMA DEL WORKSHOP
I partecipanti lavoreranno insieme usando la loro voce, i movimenti del corpo, e la manipolazione di oggetti. Gli esercizi saranno applicati a ogni specifico campo d’interesse (musica, recitazione, danza, etc.). L’azione dell’ascolto, nelle sue diverse possibilità, sarà un aspetto nodale del workshop. Seijiro è un percussionista il cui lavoro principale si concentra sull’improvvisazione non idiomatica, sulla composizione elettroacustica e sulla collaborazione fra differenti discipline.

A CHI SI RIVOLGE
Questo workshop è aperto ad artisti (musicisti, ricercatori, attori, danzatori e altri soggetti) interessati all’improvvisazione.

DATE E ORARI 9 - 11 settembre. Orario: 10.00 – 16.00 con pausa pranzo

COME ISCRIVERSI
Inviare la propria candidatura entro il 1° settembre a info@liveartscultures.org: - Indicare nell'oggetto della mail "Seijiro Murayama - Workshop" COSTO 150 € (formazione + vitto)
ALTRE FACILITAZIONI
Possibilità di alloggio in strutture convenzionate
Partecipazione gratuita al seminario “Drammaturgie sonore: spettacoli, installazioni, video” condotto da Valentina Valentini e Walter Paradiso (8, 9 e 10 settembre, ore 17.30-19.30)

SEIJIRO MURAYAMA
Percussionista, batterista, Seijiro Murayama lavora in Francia dal 1999, dopo più di vent’anni spesi nell’ambito della musica improvvisata. Il suo lavoro è per lo più focalizzato sull’unione fra la musica e altre arti, come la danza (Catherine Diverrès), video (Olivier Galloni), pittura (Francesco Bidault), fotografia (Purpose.fr), letteratura e filosofia (Jean-Luc Nancy, Ray Brassier) performance (Diego Charny), etc. A fianco di questi progetti plurali, lavora anche con il suono puro (Jean-Luc Guionnet, Axel Dörner, Blechmann Tim Seymour Wright, Toshiya Tsunoda). L’improvvisazione è il suo interesse principale, anche se non segue questa traccia durante le sue performance in pubblico. Il suo approccio è basato sull’attenzione rivolta a spazi e luoghi, all’energia del pubblico, al silenzio nelle sue differenti qualità (fisico, sociale, ontologico). Seijiro ha studiato la problematicità esistente fra idiomatico e non idiomatico – “Idiomi e idioti” (con Jean-Luc Guionnet, Mattin, Ray Brassier 2009). Nel 2016 è stato artista in residenza a Villa Kujyoyama, Kyoto, con Didier Aschour.


 galleries1-master1050
LIVE ARTS CULTURES
Evento: ELECTRO CAMP 4 - International Platform for New Sounds & Dance
Quando: SEMINARIO 8 - 10 settembre
Dove: Forte Marghera, Venezia - Mestre

SEMINARIO: https://goo.gl/P9AEdj
Valentina Valentini e Walter Paradiso: Drammaturgie sonore: spettacoli, installazioni, video

TEMA DEL SEMINARIO
La scrittura dei suoni è una scrittura che rimane sempre guidata dall’oblio di ciò che raccoglie. Questo perché niente di quanto viene scritto su ciò che si è udito arriva ad essere acquisito una volta per tutte. Ciò che la scrittura vuole trasmettere si misura costantemente con il rischio dell’incertezza, della fragilità di quel fenomeno che è l’ascolto, quanto quello della fugacità di qualsiasi messaggio veicolato dal suono. La difficoltà aumenta nei casi di spettacoli di danza o teatrali e di installazioni audiovisuali,che sono i campi che si intende indagare, utilizzando contributi metodologici interdisciplinari . L’intento è quello di riformulare una mappa, e anche più di una, di concetti, regole, campi applicativi, per potersi muovere in quelle che sono i percorsi del suono. Se ne possono conoscere gli aspetti fisici, gli andamenti nello spazio, la strumentazione, e le varie forme musicali. Il seminario si basa sull’ascolto e l’analisi di un variegato repertorio di drammaturgie sonore che includono figure vocali ( il silenzio, il grido, il gesto sonoro, le voci acusmatiche, gli scarabocchi fonetici...); il rapporto fra suono e azione (movimento e immobilità, azione singola e di gruppo); fra suono e immagine in movimento.

CASI DI STUDIO
The Refusal of Time di William Kentridge
Five horizons di Ryochi Kurokawa
Spettacoli: Alvis Hermanis, The Sound of Silence (2008) Viaggio al termine della notte, Socìetas Raffaello Sanzio

A CHI SI RIVOLGE
Il seminario è aperto ad artisti, studiosi, ricercatori, curiosi

DATE E ORARI 8 - 10 settembre. Orario: 17.30 – 19.30

COME ISCRIVERSI
Inviare la richiesta di partecipazione entro il 1° settembre a info@liveartscultures.org. Indicare nell'oggetto della mail "Valentini Paradiso - Seminario"

COSTO 20 €

VALENTINA VALENTINI
Insegna arti performative e arti elettroniche e digitali, Sapienza, Università di Roma. Ha dedicato vari studi storici e teorici al teatro del Novecento: "Nuovo teatro Made in Italy" (Bulzoni 2015), "Drammaturgie sonore" (Bulzoni 2012), "Mondi, corpi, materie. Teatri del secondo Novecento" (Mondadori 2007), "Dopo il teatro moderno" (Politi 1989), "Il poema visibile. Le prime messe in scena delle tragedie di Gabriele D’Annunzio" (Bulzoni 1993), "La tragedia moderna e mediterranea" (Angeli, 1991); alle interferenze fra teatro e nuovi media ("Teatro in immagine", Bulzoni 1987) e alle arti elettroniche ("Medium senza Medium," Bulzoni 2015; "Le pratiche e Le storie del video", Bulzoni 2003). Pubblica su riviste nazionali e internazionali (Performance Research, PAJ, Biblioteca Teatrale, Close Up, Imago). Ha diretto il Centro Teatro Ateneo, centro di ricerca sullo spettacolo, Sapienza, Università di Roma dal 2011 al 2015.

WALTER PARADISO Artista e PhD. Lavora con il video e con il suono, attraverso una ricerca che recupera la dimensione narrativa nei territori delle arti elettroniche e performative. Un racconto che si costruisce attraverso l’attraversamento di luoghi arcaici reinseriti nella sfera del quotidiano e la voce narrante del corpo dei danzatori.
commenti | | Read More...

Una Stronza Come Me il nuovo singolo di Sara Vita in radio a partire dal 29 luglio

Penulis : Vincenzo Cannone on giovedì 28 luglio 2016 | 08:02

giovedì 28 luglio 2016


A distanza di un anno dalla partecipazione a “The Voice of Italy 2015” e dopo il singolo d’esordio “Brave ragazze”, scritto da J-Ax, Sara Vita torna con un nuovo brano, “Una stronza come me”, in radio a partire da venerdì 29 luglio e in digital download da lunedì 1 agosto. A breve sarà disponibile su YouTube anche il videoclip.

 Con questo brano, l’artista salentina incontra, per la prima volta, il genere pop-dance: “ho capito che questa canzone sarebbe diventata la mia seconda pelle – racconta Sara -. Il mio percorso a The Voice è stato caratterizzato dall’esecuzione di classici della musica italiana e questa volta volevo sperimentare un genere che da me non ti aspetti, ma nel quale mi trovo alla grande e mi diverte. “Una Stronza come me” è un genere nuovo per le mie corde. Mi è piaciuta sin da subito l’idea di coniugare la Pop/Dance al mio timbro sporco e sabbiato su un testo che parla di sentimenti veri”.
Il brano è scritto e arrangiato da Marco Canigiula (noto autore e produttore, è anche direttore artistico dell’etichetta Cantieri Sonori), con la collaborazione di Francesco Sponta, Marco Di Martino (chitarre), Simone D’Andrea (basso) e Simone Tentella (drum machine).

Sara Vita è una cantante ed interprete salentina di 21 anni, con un timbro ruvido e riconoscibile al primo ascolto.


Grazie allo studio con il suo coach Tony Frassanito, della scuola Dove c’è Musica, mette a punto il suo timbro vocale graffiante e sabbioso. Il 2013 è un anno di importanti riconoscimenti artistici: riesce a collezionare la vittoria di tre festival locali e nazionali e riceve riconoscimenti dai presidenti di giuria presenti nei diversi eventi: Adriano Pennino, Grazia Di Michele, Diego Calvetti per citarne alcuni. Spinta dalla sua inconfondibile solarità e dal suo entusiasmo, decide di confrontarsi con un pubblico più ampio e partecipa al talent di Rai Due "The voice of Italy" edizione 2015, lasciando il segno già nelle blind con il brano “Anna e Marco” e conquistando i 4 coach (Piero Pelù, Noemi, Roby e Francesco Facchinetti, J Ax). Entra nel team di J Ax e il lungo percorso nel talent la vede ad un passo dalla vittoria finale, grazie anche ad un consenso popolare che, attraverso il televoto, esprime grande sostegno all'artista. Durante la semifinale presenta l’inedito scritto da J Ax e i fratelli Luchi: “Brave Ragazze”singolo che risulterà il più venduto di The Voice 2015 ed entra, in poche ore, nella top 10 della classifica I-Tunes. Nell’estate 2015 apre diverse tappe del tour di J Ax - Il Bello d'esser Brutti. Il videoclip del brano inedito “Brave Ragazze” su YouTube conta 20.000 visualizzazioni dopo sole due settimane dalla pubblicazione sul Canale Ufficiale. Il 4 marzo 2016 nasce, dalla collaborazione con un altro talento salentino, la cover straordinaria ed originale di “E la luna bussò” di Loredana Bertè. Una reinterpretazione inedita dove il pop graffiante incontra il rap e il funk più sfrontato toccando sfumature reggae
commenti | | Read More...

Andrea Belfiori in radio con il nuovo singolo “Non è Possibile”

Penulis : Vincenzo Cannone on sabato 23 luglio 2016 | 09:22

sabato 23 luglio 2016


Solarità e profondità all'unisono, diventano le note portanti di una musica che ti scalda l’anima. Andrea Belfiori è un cantautore marchigiano che ha già all'attivo un percorso musicale molto interessante, cosi come lo è la sua voce e il suo modo di scrivere con la quale ci racconta la vita e l'amore .

Biografia :

Andrea Belfiori cantautore marchigiano nato ad Osimo Residente a Castelfidardo (AN )
Studia al conservatorio di Pesaro iscritto a corso di contrabbasso per due anni , inoltre suona : pianoforte , percussioni , batteria e chitarra.

Dopo molteplici esperienze con gruppi musicali inizia il suo percorso cantautorale vincendo il concorso "La Fenice" si Senigallia . Partecipa al concorso della città di San Marino , al Festival di Castocarro e all' Accademia di Sanremo

Nel 2003 in veste di Roadie e Bacliner partecipa al tour Uguali e Diversi di Gianluca Grignani , succesivamente al tour della P.F.M come Backliner alle chitarre di Franco Mussida

Nel 2005 viene premiato come migliore cantautore marchigiano del Festival News Generation , partecipa al Tim Tour con Velvet , Syria , Nicolo Fabi e altri gruppi emergenti .
Nel 2009 partecipa all' iniziativa dell' associazione nazionale non vedenti "Una Guida per i miei Occhi" con il brano Cane Guida composto con il supporto anche in veste di autrice di Iskra Menarini (vocalist di Lucio Dalla , Zucchero , Ron , Samuele Bersani )
Nel dicembre del 2010 partecipa al LennonDay a Brescia con il brano Ballata Per John  e nel giugno 2011 partecipa al Festival degli autori a Sanremo e lavora come arrangiatore e produttore freelance pur continuando la propria attività cantautorale

Nel 2012 pubblica il singolo Splendida , nel gennaio del 2013 Il Dubbio , a Febbraio del 2013 il disco omonimo distribuito in tutti i digital store dalla Believe con Edizione Jois . A Luglio del 2016 partecipa al festival di Castrocarro arrivando alle semifinali di Gabbicce Mare . Nel Dicembre dello stesso anno si esibisce all' Olimpico di Roma in apertura della partita dei campioni unici della nazionale attori in presenza di numerosi personaggi dello sport e dello spettacolo

Nello stesso mese viene pubblicato con distribuzione self il brano Eppure Io Ripenso A Lei nella compilation Giulietta Loves Romeo del M. Angelo Valsiglio .
A Febbraio 2016 vince il Sanrremo Music Awards Italia nella categoria cantautori con il brano Non è Possibile del quale è uscito il video sul canale Vevo prodotto da Astralmusic ed Jois.co , Management Vacanze Romane Music Management / Euromusicart .

Attualmente sta lavorando al nuovo disco che uscira prossimamente preceduto da un nuovo singolo a partire da maggio con l' Andrea Belfiori Band composta dallo stesso Andrea Belfiori ( voce e chitarra ) Filippo Macchiarelli ( Basso e voce ) Lorenzo Carancini ( Chitarra e Voce ) e Marco Bellagamba ( Batteria e Percussioni )

Inizieranno i live su tutto il terittorio nazionale presentando uno spettacolo che alternerà i brani inediti a quelli di cantautori come Ivan Graziani e Rino Gaetano in veste rock

commenti | | Read More...

“Chameleons” in radio il nuovo singolo di Kiana Luna

Penulis : Vincenzo Cannone on venerdì 22 luglio 2016 | 10:25

venerdì 22 luglio 2016


E arrivato in tutte le radio "Chameleons" il nuovo singolo di Kiana Luna .

Kiana Luna nasce e cresce in Giappone da madre americana e padre giapponese e inizia il suo percorso  artistico gia da bambina, ispirata da un incontro in mare con dei delfini , a 20 anni si trasferisce alle Hawaii per diventare una artista professionista.

Il suo percorso artistico passa attraverso creazione di brani relaxing music, per poi passare al pop, soft rock con la produzione, a Sedona, del suo promo Ep sotto la direzione artistica di Lenedra Carroll (madre di Jewel) e Ralf Illembergher. Poi nascono tour live in Giappone, California, e in Europa, e l’incontro e collaborazioni con  artisti del calibro dei Gipsy Kings, Jake Shimabukuro, Jeff Petterson, John Valentine (lo zio di Bruno Mars), ecc. ecc.

Nel frattempo produce altri due album : “A New Way” e “Chameleons” e nel 2012, un suo brano originale viene richiesto da Lufthansa per una loro produzione: nella compilation di 18 brani troviamo nomi, fra gli altri, del calibro di Adele, Gianna Nannini, Jack Johnson, Lady Antebellum, Cristopher Cross Phil Collins.

Kiana Luna è stata in tour in Italia, come solista, con chitarra e voce, e si è esibita in diversi festival, fra cui, Folkest a Spilimebergo,  Lilith Festival a Genova, Acoustic Guitar a Sarzana, e  Bum Bum  Festival a Trescore (dove ha aperto per Dolcenera ). Dal 2013, Kiana luna è ufficial Endorser di Breedlove Guitars, (Oregon-USA)


Kiana Luna si esibisce spesso come Busker, e nel 2013 le strade la  portano a Roma dove incrocia  il maestro Danilo Minotti  che rimane incantato dalla voce di Kiana Luna e le propone una nuova collaborazione. Nasce così un progetto Pop/Rock particolarissimo e un nuovo singolo  uscito il 14 novembre 2014, in rotazione nelle radio in Italia, Slovenia, Belgio, Svezia e USA, che ha raggiunto le top 100 Italiane .
commenti | | Read More...

NOI CORRIDORI VELOCI di Teatro Valdoca a Forte Marghera, Venezia-Mestre, domenica 24 luglio (ore 20)



NOI CORRIDORI VELOCI
Evento di chiusura di COMIZI D’AMORE – seminari selettivi
Teatro Valdoca
in collaborazione con Live Arts Cultures
Domenica 24 luglio, ore 20.00
Forte Marghera, Mestre (VE)


Io voglio diventare indocile.
Io comincio a pensare
che sarò indocile.
Io comincio a pensare
che niente è immodificabile.
Io comincio a pensare
che adesso tocca a me.
Adesso tocca a me
fare di questo mondo
un buon mondo.
Mariangela Gualtieri


Che cosa può fare chi oggi ha vent’anni? Quali pratiche di resistenza può mettere in atto in questo tempo in cui ognuno è frastornato in se stesso, abbandonato ad un privato, personale e generale ottenebramento?
Come immunizzarsi rispetto agli innumerevoli ordini seducenti, alcuni taciti e pervasivi, altri rimbombanti, ordini che vengono impartiti in ogni momento, dalla pubblicità, dal mercato mondiale, e anche dalle gravi omissioni di un mondo adulto disorientato, di maestri imbozzolati nel proprio narcisismo, di docenti depotenziati e senza un magistero efficace?

Sono queste alcune delle domande che hanno nutrito il seminario Comizi d’amore organizzato da Teatro Valdoca, il cui esito sarà presentato domenica 24 luglio (ore 20.00) a Forte Marghera, con la conduzione di Cesare Ronconi e di Lucia Palladino al movimento, testi di Mariangela Gualtieri.
L’esperienza conclusiva di un percorso che ha toccato prima di Mestre anche altre città, vedrà la partecipazione di oltre trenta tra attori, performer e musicisti, e sarà realizzata grazie alla collaborazione con l’associazione culturale mestrina Live Arts Cultures per il terzo anno consecutivo.

Spiega Cesare Ronconi:
«Nell’ultimo anno abbiamo tenuto diversi seminari. Questo è l’ultimo appuntamento con alcune persone che la compagnia non conosce e che vuole incontrare. È fatto per raccogliere figure nuove per un lavoro che proverà dal gennaio 2017, e che ha un titolo: Giuramenti. È un’occasione per persone che normalmente non hanno possibilità di fare esperienza. Dal punto di vista artistico c’è la convinzione che l’arte del teatro sia una parte della creazione che ancora continua. Questo lavoro ha una teoria molto forte perché è dentro un immenso atto di rinnovamento. Le parole di Mariangela Gualtieri sono divinità che proteggono il tempo della scena. Esse benedicono emotivamente, poeticamente e fisicamente gli attori. Abbiamo deciso di dare tutte le nostre energie per questo progetto, molto faticoso per noi, per chi lo ospita e per chi lo aiuta, ma crediamo valesse la pena di tentare avventure in un panorama sghembo e asfittico.»

Ingresso libero e gratuito.

*

Teatro Valdoca nasce nel 1983 a Cesena dal sodalizio fra il regista Cesare Ronconi e la drammaturga e poeta Mariangela Gualtieri e da allora persegue con rigore e raffinatezza una ricerca a ridosso della parola poetica e del lavoro d’attore, creando grandi produzioni corali, o concentrandosi sul lavoro di pochi interpreti, in una scrittura scenica che fonde danza, arti visive e musica dal vivo. La scrittura registica di Cesare Ronconi ha due elementi fondanti: l’attore, inteso come corpo glorioso e fonte prima di ispirazione, e il verso poetico affidato a Mariangela Gualtieri. Il ruolo centrale dell’attore porta in primo piano il magistero pedagogico di Ronconi, che per ogni spettacolo forma gli interpreti, portando così a maturità professionale molti giovani esordienti. www.teatrovaldoca.org

Foto M. Donato



commenti | | Read More...

Vanessa Pettinelli , Monument 360°

Penulis : Vincenzo Cannone on mercoledì 20 luglio 2016 | 12:36

mercoledì 20 luglio 2016


Vanessa Pettinelli è una ricercatrice, autrice, cantante, insegnante di voce che si dedica al Respiro, silenzio/suono e all' Arte a 360° attualmente in collaborazione con diversi artisti e musicisti del panorama nazionale ed internazionale. Dall'arte figurativa, la fotografia, lo spazio, il movimento sulla sublimazione del suono autentico.
Di che cosa ti occupi attualmente Vanessa?
Sono una ricercatrice vocale, autrice , cantante, insegnante. Mi occupo di voce multistile, ovvero l' utilizzo dei suoni vocali in diversi generi musicali, dalla classica alla moderna, al pop R&B al jazz. Ma anche di voce pura senza accompagnamento musicale. Ovvero sperimentazione vocale come libera Espressione dell' Essere.
Mi piace la sperimentazione e la condivisione musicale con musicisti e autori di vario genere e stile. Dall' Arpa Celtica alla Stratocaster, dallo spartito all' Urlo, al Soffio.
Dal punto di vista Editoriale a cosa stai lavorando?
E appena uscito l' Ep Symphony of a Forest Elysium di cui sono l' autrice di testi e curatrice dell' ambito vocale. Suono e linea melodica. Sto inoltre componendo ed incidendo miei brani ed opere in varie lingue, tra cui il nostro amato italiano, attingendo ai miei scritti passati e presenti. Sto creando e incidendo a Firenze e in altre località con arrangiatori, strumentisti e fonici che stimo, con la speranza che trovino la giusta collocazione espressiva prima e discografica successivamente.
 Da dove nasce il nome del gruppo?
Il gruppo symphonic rock si chiama Elysium, nome di un vulcano di Marte o derivante da Campi Elisi. L' EP tratta della necessità di lottare per vivere, da qui il nome Symphony of a Forest progetto ideato da Marco Monetini, il nostro essere selvaggi, animali, e del bisogno di riscoprirsi ed essere sé stessi nel mondo senza mezze misure. Ascoltare il proprio silenzio misterioso e far sentire il proprio suono come affermano i titoli: Nobody Knows, Fight For All Your Love e HERE I AM.
Come stanno andando le vendite?
Attualmente abbiamo venduto in 26 paesi nel mondo su R(Esisto) Distribuzione. Siamo quindi online su spotify, amazon e itunes tra i vari portali. Non abbiamo una casa discografica né agenzie di booking. Stiamo varando le richieste e le opportunità che ci si presentano.
Su cosa verte la tua ricerca artistica?
La ricerca verte su ogni ambito espressivo: respiro, silenzio , suono, movimento, corpo, spazio , colore, disegno,immagine iconografica,  mutismo, stonature, mancanza di verità nella parola , ma ancor prima perdita del suono autentico. Mancato riconoscimento del musicista/artista in questo preciso momento storico a causa della distrazione e della dispersione anche sui social media; che dovrebbero essere invece un efficace mezzo di comunicazione, promozione e scambio culturale. La condivisione artistica si è persa e va ritrovata. C' è bisogno di ritrovare ciascuno il proprio sound, il proprio respiro elastico. Il silenzio è fondamentale e va ascoltato.
Perchè ti occupi di musica e voce?
La musica è sempre stato il mio motore di ricerca per sopravvivere in un mondo così crudele e cieco. La voce è un mezzo di espressione profondo e infinito tutto da scoprire. Per noi e per gli altri, per questo faccio l' insegnante di voce. E' un metodo di autoguarigione attraverso la propria libertà espressiva, l' arte.
So che stai scrivendo un opera OMNIA sulla tua ricerca artistica, cosa ti aspetti? Qual'è il tuo obiettivo?
Che porti benessere e tramuti il dolore in arte. E' una ricerca a 360° nell' Essere e nell' Emozione che racchiude e schiude tutte le materie, arti e discipline che mi hanno toccato e segnato nella vita: Filologia, inglese, francese, storia, geografia spagnolo, letteratura, filosofia, antropologia, arte moderna, scienza, biologia, Matematica, Motoria, Fisica. E' un confluire dei diversi artisti che hanno contribuito ad arricchire il mio viaggio musicale ed umano. E' una ricerca nell' essere attraverso un' incontro di mani, di menti e di cuori come cito nella mia Tesi di Laurea: molteplici intelligenze in Aula , così è la vita.
Cosa vuoi dire ai giovani artisti emergenti?
Di continuare a lottare, di sognare duramente e lavorare ancor più duramente. Esiste una rinascita per ciascuno di noi, per chi si sa ascoltare.
Cosa senti di dire ai lettori?
Seguite il mio lavoro se risuona con il vostro Essere. Mi trovate su :
link social :
Email contatti ;
pettinellivanessa@gmail.com
commenti | | Read More...

Andrea Infusino col Velia Ricciardi quartet 23 luglio 2016 al Ritamadre di Praia a Mare

Penulis : comunicatiseo on martedì 19 luglio 2016 | 08:11

martedì 19 luglio 2016

Sabato sera, 23 luglio 2016 a partire dalle ore 23, si terrà presso il Ritamadre Jazz Club di Praia a Mare, il concerto jazz del gruppo Velia Ricciardi quartet con Andrea Infusino alla chitarra, Pino Delfino basso/contrabbasso e Tonino Labate batteria.
Velia Ricciardi, che vanta numerose collaborazioni artistiche e un solido background musicale come docente e performers in formazioni jazz e sperimentali, sarà accompagnata dalla sezione ritmica con Pino Delfino, stimato e affermato contrabbassista di Reggio Calabria e Tonino Labate, che vanta collaborazioni di livello e di qualità in ambito nazionale. La collaborazione continua ormai nella stagione estiva del 2016 annovera numerosi appuntamenti sia sulla costa ionica che tirrenica della Calabria.
Il gruppo proporrà, grazie al supporto armonico di Andrea Infusino alle chitarre, un repertorio ispirato alla musica jazz con riferimenti musica brasiliana, incentrato sui ritmi della Bossa Nova, passando attraverso contaminazioni jazzistiche, più o meno innestate nei brani dei grandi compositori di questa musica come Antonio Carlos Jobim o Chico Buarque. Il repertorio si basa su una selezione di brani Jazz, di carattere e qualità: dalle sonorità spigolose e sorprendenti di Thelonious Monk ai classici del bebop di Charlie Parker o alla fresca modernità di Horace Silver, con brani indimenticabili dei rispettivi autori quali Well you needn't, Confirmation e Song for my father. Grazie alla coesione del gruppo e alle doti individuali del gruppo, il repertorio offrirà uno spettacolo musicale unico.
La location, il Ritamadre Jazz Club di Praia a Mare, sorge vicino l'omonimo e conosciuto Hotel Branca sul corso principale di Praia a Mare. Meta di numerosi turisti e location affollata da musicofili e visitatori, la serata si contestualizza in una piazza musicale portata avanti dall'apporto prezioso e competente del M° Umberto Napolitano, che cura da anni progetti e programmazioni musicali di qualità nel comprensorio di Praia a Mare e in tutta la Calabria.
commenti | | Read More...

Andrea Infusino in Velia ricciardi quartet 22 luglio 2016 a CZ lido


Venerdì sera, 22 luglio 2016 a partire dalle ore 23, si terrà presso il Kiosko nellaa Pineta di Giovino a Catanzaro Lido, il concerto jazz del gruppo Velia Ricciardi quartet con Andrea Infusino alla chitarra, Pino Delfino basso/contrabbasso e Gaetano Presti batteria.
Velia Ricciardi, che vanta numerose collaborazioni artistiche e un solido background musicale come docente e performers in formazioni jazz e sperimentali, sarà accompagnata dalla sezione ritmica con Pino Delfino, stimato e affermato contrabbassista di Reggio Calabria e il talento di Gaetano Presti, nativo di Messina e che vanta collaborazioni di livello e di qualità in ambito nazionale. La collaborazione continua ormai nella stagione estiva del 2016 annovera numerosi appuntamenti sia sulla costa ionica che tirrenica della Calabria.
Il gruppo proporrà, grazie al supporto armonico di Andrea Infusino alle chitarre, un repertorio ispirato alla musica jazz con riferimenti musica brasiliana, incentrato sui ritmi della Bossa Nova, passando attraverso contaminazioni jazzistiche, più o meno innestate nei brani dei grandi compositori di questa musica come Antonio Carlos Jobim o Chico Buarque. Il repertorio si basa su una selezione di brani Jazz, di carattere e qualità: dalle sonorità spigolose e sorprendenti di Thelonious Monk ai classici del bebop di Charlie Parker o alla fresca modernità di Horace Silver, con brani indimenticabili dei rispettivi autori quali Well you needn't, Confirmation e Song for my father. Grazie alla coesione del gruppo e alle doti individuali del gruppo, il repertorio offrirà uno spettacolo musicale unico.
La location, il Kiosko nellaa Pineta di Giovino a Catanzaro Lido, sorge sull'omonima costiera catanzarese e vanta un paesaggio eccellente. Immerso nella natura e lontano dal caos offre, allo stesso tempo, intrattemimento e servizi moderni e di qualità. Gli ascoltatori potranno cenare o bere un cocktail, con il sottofondo musicale e quello naturale del mare.
commenti | | Read More...

“Moonlight” il nuovo singolo di Andrea Pinto

Penulis : Vincenzo Cannone on lunedì 18 luglio 2016 | 09:08

lunedì 18 luglio 2016



Moonlight, il nuovo singolo di Andrea Pinto e' una ballata romantica e introspettiva fatta di luce ed ombra.E' e' un dialogo tra un ragazzo e una ragazza, un viaggio in una realtà' che si discioglie alla luce di un sole incerto e stanco, alla scoperta delle ragioni che li hanno portati ad allontanarsi. La luce lunare entra quindi in gioco e fa da sfondo a una cornice di ambigui sentimenti che si vanno stemperando nella confusione delle loro coscienze.

La canzone rappresenta la continua ricerca della luce che viene pero' inghiottita da un buco nero che si ' formato nel cosmo e che e' metafora di un amore ormai compromesso dal lato oscuro delle loro coscienze, mentre il tempo che non da scampo, passa inesorabile.

Il giorno cede il posto alla notte in questa canzone e la luna costituisce una guida alternativa al sole, in una romantica passeggiata notturna, nella speranza che questo amore possa di nuovo rigenerarsi, se non in questa, forse in un'altra vita...

Certe volte nella vita accadono cose inspiegabili: si creano dei legami indissolubili e allo stesso tempo delle distanze insormontabili, tra due persone. Purtroppo, quando ciò avviene, non c'è scampo e malgrado tutti i loro sforzi di trovare la felicità altrove, le loro passioni arderanno in eterno assieme alle loro anime nell'incomprensibile misticismo dell'amore.


commenti | | Read More...

Diffusione

I comunicati pubblicati su comunicati stampa musica vengono ripostati sulla nostra pagina facebook e su altri siti/blog del nostro network in costante crescita.

Il nostro network:
Millennium News
Refeed Italia
Music 24/7


Pubblicità

Video Gratis
Il tuo sito!


Il tuo link testuale
(pubblicizza su Comunicati Stampa Musica)

Trova CSMusica su

Directory Qui Blog Italiani Directory Gratuita Sullarete.it La directory italiana. Directory Gratuita la directory giovane
è alla moda !
Richiedi l'accredito e comincia a pubblicare i tuoi comunicati stampa. Comunicati Stampa Musica

ALTRO DA VISITARE

Video Gratis
Black Metal Label
Aprire una pizzeria ad Amsterdam
Conversano - Borgo In Puglia
(C) (P) 2013 Comunicati Stampa Musica. Powered by Blogger.
 
Design Template by panjz-online | Support by creating website | Powered by Blogger